ABSOLUTE WINNER DIAFRAMMI AWARDS 2017


ONLY A FEW DAYS


New DEADLINE 31/07/2017


DEADLINE 15/07/2017


Loading.... START 22.05.2017


Diaframmi Photo Award - Official Trailer 2017


COMING SOON


Torna il Photography Awards 2017


Pubblicati i vincitori del Diaframmi Chiusi Photography Awards 2016


Chiusi, la fotografia su marmo. Di National Geographic Italia


IL CUORE INFRANTO DELLE APUANE di Alberto Novelli

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi presentiamo oggi una mostra unica nel suo genere.

IL CUORE INFRANTO DELLE APUANE di Alberto Novelli

La prima mostra fotografica sull'estrazione del Marmo di Carrara stampata direttamente su Marmo di Carrara.

Le Alpi Apuane sono un immenso giacimento marmifero, di alcuni km cubi di volume, il cui ammasso più consistente è quello di Carrara. L’escavazione del marmo risale ad epoche assai remote e ha subito nel secolo scorso profonde trasformazioni. Negli ultimi 20 anni, qui si è scavato più che in duemila anni di storia con il risultato che la modificazione morfologica del territorio apuano è paragonabile a quella avvenuta in un'era gelogica.

Il progetto fotografico del Fotografo Alberto Novelli sulle Cave di Carrara per National Geographic Italia diventa ora un esclusiva mostra fotografica unica nel suo genere. Le immagini infatti sono stampate direttamente su lastre di Marmo di Carrara mediante innovative tecnologie di printing, atte a valorizzare una perfetta fusione tra le stampe e la texture del prezioso materiale e conferendo alle immagini uno straordinario effetto tridimensionale. Un progetto senza eguali nè precedenti. L’esclusiva mostra sarà in esposizione in prima assoluta a Chiusi (Siena) dal 2 Giugno al 5 Giugno durante il Festival Fotografico

Diaframmi Chiusi.

"Ma sulle Apuane hanno dormito Canova e Henry Moore, Arp e Rodin, Jacques Lipchitz e Giuliano Vangi, fino a Pistoletto. Ci ha dormito Dante che le cita nell'Inferno, ma soprattutto ha dormito per ogni dove Michelangelo Buonarroti, come Napoleone all'Elba: i suoi capolavori li ha trovati dentro questi blocchi" (Dante Matelli, National Geographic Italia, Ottobre 2015)

Assolutamente da non perdere.

 


PUBBLICATE LE FOTO FINALISTE DEL PHOTOGRAPHY AWARDS


Photography Awards

I giudici di Diaframmi Chiusi Photography Awards 2016 stanno per terminare le votazioni delle numerose foto da voi inviate, entro martedì verranno pubblicati i risultati dei vincitori. 

Continuate a seguirci!

 

 

The judges Diaframmi Chiusi Photography Awards 2016 are ending the votes of the many photos sent by you, by Tuesday will be published the results of the winners.

Stay tuned!


FRATELLO DOVE SEI?

Oggi presentiamo la quinta mostra in programma selezionata tra i progetti che ci sono arrivati da tutta italia:

"FRATELLO DOVE SEI?" del Fotografo Livio Catalano

"Esistono dei tempi durante una vita in cui bisogna cercare un rifugio. Ed esistono luoghi in cui trovare accoglienza. Questo lavoro è il resoconto della mia esperienza ad Assisi, nelle giornate condivise con i giovani frati cappuccini dello studentato francescano.
Esistenze scandite da una profonda consapevolezza e da una sincera ricerca, calate in una cornice storica carica di suggestione.
I ragazzi di Assisi, chi sono? La domanda me la sono posta appena arrivato sul luogo travolto da sorrisi e braccia aperte avvolti in austeri sai. Ho cercato di capirlo condividendo lo scandire del loro tempo. Il tempo della preghiera, dei pasti, dello studio, della gioia, del silenzio, del racconto. E ho visto loro, esistenze con il coraggio di cambiare direzione, di allontanarsi per trovare un senso più pieno al quale consacrarsi.
Così ho imparato che un distacco apparente dalla vita in realtà può diventare la forma più alta di dipendenza dalla vita stessa."

Livio Catalano


Pudding Shop

Oggi presentiamo la terza mostra in programma durante il Diaframmi Chiusi Photography Festival: PUDDING SHOP di Carlo Sacco.

Il Pudding Shop è il soprannome del ristorante Lale nel quartiere di Sultanahmet di Istanbul , in Turchia. Il locale è diventato popolare nel 1960 come luogo di incontro per gli hippy e altri viaggiatori lungo la tratta via terra che porta dall'Europa all'India: il famoso"hippie trail".
Questo progetto non parla di solo di dipendenze, ma anche e sopratutto di indipendenza. Indipendenza dalle norme sociali e dalle tendenze dominanti; indipendenza come insostenibile desiderio di fuga, di evasione; indipendenza come stile di vita. L'analisi fotografica di un esodo, un viaggio, il racconto di uno spaccato di quella realtà che con le sue dipendenze e indipendenze ha segnato in maniera profonda, nel bene e nel male, la società di oggi.

Una mostra esclusiva da non perdere....


Carne da macello

UFFICIALE: dal 2 al 5 Giugno in mostra al Festival Diaframmi Chiusi il progetto fotografico sul CENTRO CARNI di Chiusi.

L'esposizione è il frutto del workshop che si è tenuto nell'edizione scorsa all'interno dell'Ex Centro Carni, oggi in fase di smantellamento. 
Il complesso rappresentava fino a qualche anno fa il Centro Macellazione Carni per l'Italia centrale. Generazioni di operai scrivevano ogni giorno la storia di questo luogo.

 

 

Oggi nulla rimane di quel fervore produttivo: la fabbrica è vuota, la produzione cessata per sempre. 

Gli ex operai tornano in fabbrica dopo anni recando in sè la memoria di quel periodo e guardando al futuro con l’incertezza di chi deteneva un sapere, un lavoro, una vocazione industriale e oggi deve affrontare una crisi che non è solo economica ma anche valoriale, sociale.

Una riflessione sull’identità, sul lavoro, sulla memoria.

Dipendenza economica, dipendenza affettiva, dipendenza da quei valori che ci qualificano come appartenenti ad un gruppo sociale. Questo è solo una parte delle dipendenze che la chiusura del centro di macellazione carni della val di Chiana ha messo tragicamente in evidenza.

Il progetto è a cura di Marco Salvadori e Simone Tramonte e le foto sono scattate dagli allievi di TAO PHOTO.


Posticipata la scadenza del Photography Awards

Per dare la possibilità anche agli ultimi ritardatari di partecipare al Photography Award abbiamo preso la decisione di prorogare la scadenza del Concorso di due giorni: la nuova data di scadenza è fissata a Martedì 10 Maggio! continuate a seguirci....domani sveleremo l'ultimo giudice del Contest.......


IL FOTOGRAFO FREELANCE ITALIANO SALVATORE DI VILIO È IL SESTO RAPPRESENTANTE DELLA GIURIA DEL PHOTOGRAPHY AWARDS 2016.

UFFICIALE: IL FOTOGRAFO FREELANCE ITALIANO SALVATORE DI VILIO È IL SESTO RAPPRESENTANTE DELLA GIURIA DEL PHOTOGRAPHY AWARDS 2016.

Non ti sei ancora iscritto al concorso Diaframmi Chiusi Photography Awards? Cosa stai aspettando? hai sicuramente nel cassetto qualche fotografia che non vedi l’ora di mostrare alla giuria internazionale… il vincitore del Diaframmi Chiusi Photography Awards 2016 potresti proprio essere tu….

Dopo Alessandro pesci, Barney Nikolic, Marina Cano e Jayanth Sharma e Enrico Caracciolo, presentiamo Salvatore Di Vilio Fotografo, il sesto nome della Giuria del Photography Awards

Salvatore Di Vilio - Succivo (CE) 1957.

Frequenta la facoltà di Architettura di Napoli. Interrompe gli studi universitari per dedicarsi alla fotografia. Dal 1980 è presente nei settori della ricerca fotografica. Partecipa a mostre e rassegne nazionali e internazionali.

Mostre Personali: Savona, Galleria della Mandorla, Dentro il rito, 1982; Sant’Arpino (Ce), Palazzo Ducale, Immagini del Carnevale, 1982; Orta di Atella, Sala Comunale, Orta di Atella: dentro le case, dentro la storia, 1984; Varsavia, Akademia Polytechnicne, Naples-Poland-Italy, 1984; Napoli, Intra Moenia, Tipi da discoteca, 1997; Mezzago(Mi), Sala mostra Biblioteca Civica,  Fabbriche, 2002; Acerra(Na), Galleria fotografica “Tina Modotti”, Fabbriche, 2004; Napoli, Spazio Feltrinelli, Il turista incantato, 2006; Napoli, Sala Esposizione  Istituto Cervantes, Diaproezione: Nel cuore del Barocco  Uno studio sul Mausoleo di Don Pedro de Toledo Napoli 1560 - Napoli 2006; Orvieto, Palazzo dei Setti, Prima del Ballo, 2007; Lishui, Cina 13° Festival Internazionale di Fotografia, Il turista incantato, 2007; Montecchio Emilia (RE), Castello di Montecchio - 26° Foto Festival - Opere Ricerche Fotografiche, 2008; Pordenone, Galleria la roggia - Il turista incantato, 2010; Sant'Andrea di Conza (AV) - Ex Fornace - FABBRICHE CULTURALI - Archeologie Industriali e Nuovi Usi .“Fabbriche” - fotografie e videoproiezione, 2010; Teverolaccio-Festa Ambiente, Ortografie, 2011;Moscenicka Draga Croazia, Gallerja Moscenicka, Erosioni MD2005, 2012.


IL GIORNALISTA E FOTOGRAFO ITALIANO ENRICO CARACCIOLO È IL QUINTO RAPPRESENTANTE DELLA GIURIA DEL PHOTOGRAPHY AWARDS 2016

Non ti sei ancora iscritto al concorso Diaframmi Chiusi Photography Awards? Cosa stai aspettando? hai sicuramente nel cassetto qualche fotografia che non vedi l’ora di mostrare alla giuria internazionale… il vincitore del Diaframmi Chiusi Photography Awards 2016 potresti proprio essere tu….

Dopo Alessandro pesci, Barney Nikolic, Marina Cano e Jayanth Sharma presentiamo Enrico Caracciolo, il quinto nome della Giuria del Photography Awards ( http://www.diaframmichiusi.it/giuria-enrico-caracciolo/ ).

Giornalista e fotografo free lance è nato a Roma nel 1964 e vive in Toscana a Castagneto Carducci.

Ha viaggiato attraverso molti paesi e continenti secondo la filosofia del viaggio lento con particolare interesse per le culture locali e le relative espressioni come artigianato, costume, tradizioni, produzioni del territorio. In sella alla sua bici ha pedalato in Islanda, Alaska, Lapponia, Ecuador, Madagascar, Zimbabwe, Australia, Nuova Zelanda, Albania, Norvegia, Danimarca, Belgio, Olanda, Svizzera, Austria, Germania, Francia, Spagna, Irlanda e, naturalmente, in Italia.

Camminare, pedalare, fermarsi, osservare, sentire, scoprire l’anima dei luoghi, di strade imprevedibili e tracce incerte per il gusto di scoprire. Giocare con le parole, fermare attimi di luce. Questo è il suo modo di vivere e il senso del suo lavoro.


IL QUARTO RAPPRESENTANTE DELLA GIURIA DEL PHOTOGRAPHY AWARDS 2016 VIENE DALL'INDIA: JAYANTH SHARMA

Non ti sei ancora iscritto al concorso Diaframmi Chiusi Photografy Awards? Cosa stai aspettando? hai sicuramente nel cassetto qualche fotografia che non vedi l’ora di mostrare alla giuria internazionale… il vincitore del Diaframnmi Chiusi Photography Awards 2016 potresti proprio essere tu….

 

A proposito. è ufficiale il quarto nome che comporrà la Giuria del Photography Awards: lo scrittore e fotografo naturalista Jayanth Sharma ( http://www.wildlifetimes.com/jayanthsharma/).

Un fotografo esperto, Jayanth Sharma ha ricevuto premi in fotografia naturalistica e molti riconoscimenti in riviste e case editrici. Jayanth ha immensa esperienza nei viaggi fotografici in vari paesi e continenti come il Sud America, Russia, Africa e Sud-Est asiatico. A ciò si aggiunge la sua esperienza nel campo della fotografia naturalistica per il quale è considerato uno degli esponenti più importanti del panorama fotografico indiano. Coofondatore e direttore di Toehold, l’agenzia di viaggi fotografici numero 1 in India (http://www.toehold.in/).


UFFICIALE: IL RUOLO DI GIUDICE LAICO NELLA GIURIA DEL DIAFRAMMI CHIUSI PHOTOGRAPHY AWARDS AFFIDATO A BARNEY NIKOLIC

IT IS OFFICIAL: BARNEY NIKOLIC WILL BE THE JUDGE IN THE JURY OF “DIAFRAMMI CHIUSI” PHOTOGRAPHY AWARDS

 

 

A meno di 24 ore all’apertura del concorso Diaframmi Chiusi Photography Awards, svelato il terzo nome che si aggiungerà a quelli di Alessandro Pesci e Marina Cano nella composizione della prestigiosa giuria del concorso. Il ruolo di Giudice Laico (un personaggio non appartenente direttamente al mondo della fotografia, ma che lavora nel mondo dell’arte e dell’estetica) sarà affidato per l’edizione 2016 a Barney Nikolic, make up artist di livello internazionale su effetti speciali di alcune grandi produzioni hollywoodiane, tra cui World War Z, Thor: The Dark World, Hansel e Gretel e I film di Harry Potter e candidato a due nomination agli International Emmy Awards 2015 per l'eccezionale trucco prospettico della serie Penny Dreadful.

Il suo punto di vista esterno al mondo della fotografia sarà incentrato su una valutazione prettamente estetica degli elaborati fotografici.

 

Less than 24 hours before the opening of Diaframmi Chiusi Photography Awards, has been disclosed the name of the third participant of the prestigious jury of this competition, along with Alessandro Pesci and Marina Cano.

The role of neutral judge (someone who does not directly belong to the world of photography but works in the world of arts and aesthetics) for 2016 has been granted to Barney Nikolic, the world-famous makeup artist, who has participated in several major Hollywood productions, such as World War Z, Thor: The Dark World, Hansel and Gretel and Harry Potter movies and has been nominated twice to the International Emmy Awards 2015 for his incredible perspective makeup in the series Penny Dreadful.

 

His external point of view of the world of photography will be centered on a purely aesthetical evaluation of the photographic works.


 

 

 

MARINA CANO SECONDO NOME DELLA GIURIA DEL CONCORSO "DIAFRAMMI CHIUSI PHOTOGRAPHY AWARDS":

Dopo Alessandro Pesci, l'organizzazione è felice di presentarvi il secondo membro della Giuria del Photography Awards 2016:

Marina Cano è una fotografa professionista spagnola, più precisamente della regione Cantabria. Si è avvicinata alla fotografia da adolescente, utilizzando la macchina fotografica del padre. Il suo lavoro è riconosciuto in tutto il mondo. 

Nel 2009 ha pubblicato il suo primo libro, Cabàrceno, una raccolta di immagini riprese per tre anni nel più grande parco di fauna selvatica in Europa, per l'appunto il Cabàrceno. Nel dicembre del 2012 ha pubblicato il suo secondo libro, Drama e intimacy, una raccolta di immagini scattate in Sud Africa, Kenya, Inghilterra e Cabarceno. 

I lavori di Marina Cano sono apprezzati in tutto il mondo e molte sue immagini sono state esposte a Londra, Città del Capo, Spagna, La Habana, Corea.

Attualmente Marina Cano è coinvolta ad immortalare le bellezze della fauna selvatica in Africa, ispirazione anche del suo prossimo libro. 

Nel 2015 è stata finalista del più prestigioso concorso fotografico Natura nel mondo: Wildlife Photographer of the Year.

Dal 2015 fa parte della squadra Ambasciatori Canon, che rappresenta il campo di Fotografia Naturalistica come Wildlife Photographer.

http://www.marinacano.com


UFFICIALE IL TEMA DEL FESTIVAL DIAFRAMMICHIUSI 2016: (In)DIPENDENZA

Parallelamente al Concorso Diaframmi Chiusi Photography Awards che aprirà i battenti il 1 Marzo, l’Associazione Flashati è lieta di presentare la terza edizione del Festival Fotografico che quest’anno si terrà dal 2 al 5 Giugno, sempre nella splendida cornice del centro storico di Chiusi.

Novità di quest’anno è l’inserimento di un Tema Generale che faccia da collegamento tra le esposizioni, i dibattiti e i seminari.

Il tema scelto per l’edizione 2016 del Festival è (in)DIPENDENZA.

Con l’occasione ricordiamo a tutti coloro che vogliono presentarci un progetto, una mostra personale, che è possibile inviare la richiesta attraverso l’apposito form presente sul sito www.diaframmichiusi.it nella sezione ”come partecipare.” 

 

(in)/di·pen·dèn·za/2016

Un giorno capita che inizi per gioco o per curiosità. Un altro giorno ti accorgi che quel rettangolo di mondo racchiude ricordi e frammenti di vita come tu (e solo tu) li hai visti, vissuti e afferrati. Hai premuto un bottone o sfiorato un tasto per fissare un istante e strapparlo all'oblio. Hai scoperto di avere il potere di portare il passato nel futuro. E da quel giorno non potrai più farne a meno. Guarderai l'orizzonte e ti chiederai dove finirà la foto. Intuirai in ogni scena di vita che c'è un punto di vista diverso per ogni angolo di inquadratura. Frugherai le tasche per afferrare lo strumento giusto. Penserai all'immagine come la vedranno gli altri, filtrata attraverso i tuoi occhi. Sarà una (dolce) dipendenza che ti renderà schiavo e libero allo stesso tempo: schiavo nel pensare attraverso un diaframma, libero di esprimere la realtà nell'originalità del tuo sguardo.


Alessandro Pesci è il primo nome della giuria del concorso "Diaframmi Chiusi Photography Awards"

A due settimane dall’inizio del Concorso Diaframmi Chiusi Photography Awards 2016 (che aprirà ufficialmente i battenti il 1 marzo 2016), sveliamo il primo componente della prestigiosa giuria: Alessandro Pesci, uno dei nomi più importanti della fotografia cinematografica italiana.

Alessandro ha alle spalle una carriera importante nel campo della Fotografia: dopo aver frequentato la Scuola di cinema Gaumont all'inizio degli anni ottanta, si occupa di fotografia cinematografica e televisiva, spot pubblicitari e documentari.

È stato candidato al David di Donatello per la fotografia di N (Io e Napoleone) di Paolo Virzì e per Caos Calmo di Antonello Grimaldi, e ha vinto il Nastro d'Argento alla migliore fotografia per Habemus Papam di Nanni Moretti.

Tra i film ai quali ha lavorato come direttore della Fotografia ricordiamo: Fuga per la libertà - L'aviatore (2008), Habemus Papam (2011), Caos calmo (2008), Noi e la Giulia (2015), Viva l'Italia (2012), Confusi e felici (2014), Il dolce e l'amaro (2007), I laureati (1995), La parola amore esiste (1998).

Fa parte dell'associazione AIC - Associazione Italiana Autori della Fotografia Cinematografica.

Continua a seguirci per scoprire gli altri componenti della giuria......

 


Nasce il Photo Awards

È arrivato il momento di mettersi in gioco: Al via dal 1 marzo 2016  la prima edizione di DiaframmiChiusi Photography Award, il concorso fotografico aperto a fotografi professionisti e amatori del settore, novità assoluta dell’edizione 2016.

 

Ogni partecipante potrà sottoporre alla giuria (composta da volti noti della Fotografia nazionale ed internazionale, photoeditor e direttori di fotografia) un massimo di venti fotografie in formato digitale, distribuite a suo piacere nelle diverse categorie, attraverso la pagina dedicata. Sarà possibile caricare le fotografie direttamente dal sito compilando l'apposito modulo.

 

Il partecipante che avrà ottenuto l'immagine con il punteggio finale più alto sarà proclamato con il titolo: Fotografo vincitore Concorso Fotografico Diaframmi Chiusi Photography Awards 2016 e riceverà l'importo di € 500,00 in forma di buoni acquisto spendibili sui principali negozi online internazionali (Amazon, Pixmania, o qualsiasi altro negozio online che rilasci gift certificates o vouchers) oltre al soggiorno gratuito per una notte a Chiusi in occasione del Festival Diaframmi Chiusi 2016.

 

II primi tre partecipanti per ogni categoria avranno diritto all’esposizione della propria immagine all’interno del Festival Diaframmi Chiusi 2016 e riceveranno l’attestato di vincitore.

 

A mano a mano i nomi dei giudici verranno svelati nel corso delle prossime settimane, sulla pagina dedicata alla giuria  e sui nostri canali social.

 

 

I finalisti saranno annunciati il 15 Maggio, ma nel frattempo potrete godervi una serie di gallerie di immagini selezionate che saranno pubblicate nelle prossime settimane sul nostro sito e sulla nostra pagina facebook.


Direzione artistica e generale del Festival 2016: ecco i nomi

L’edizione 2016 del Festival Fotografico Diaframmi Chiusi si prospetta come un edizione ricca di novità sotto tutti i punti di vista. Svelato il prestigioso  concorso che aprirà i battenti il 1 Marzo è ora la volta di parlare del Festival, rendendo nota di quelli che sono i volti nuovi della direzione 2016: Marco Salvadori e Simone Tramonte.

 

 

 

L’associazione Flashati Cinefotoclub è lieta di comunicare che per l’edizione 2016 ha deciso di affidare la direzione Generale ed Artistica del Festival al duo Salvadori/Tramonte, che gia da due anni collaborano con l’associazione con esposizioni e workshop per il Festival.

 

Conosciamoli meglio:

MARCO SALVADORI: Fotografo professionista, svolge la sua attività di fotografo e insegnante prevalentemente a Roma. 
Associato a “Officine Fotografiche Roma” da oltre 12 anni ha affiancato ai corsi di fotografia anche studi universitari. Come fotografo documentarista ha realizzato alcuni servizi di particolare interesse sociale e antropologico – Palermo (2009), Santiago de Compostela (2010) – Lampedusa (2012). Insegnante di fotografia dal 2012 presso diverse strutture romane e co-fondatore nel 2015  di Tao Photo s.r.l.s., una società dedicata alla diffusione della cultura e delle attività fotografiche attraverso corsi, workshop e viaggi fotografici.

 

SIMONE TRAMONTE: Fotoreporter freelance, con sede a Roma. Ha iniziato gli studi fotografici con attenzione particolare alle questioni sociali e antropologiche. Impegnato in fotografia documentaristica dal 2007, il suo lavoro si è focalizzato a documentare problemi contemporanei e profondi cambiamenti culturali.I suoi lavori sono stati esposti a Roma, a Fotoleggendo Festival 2012, e a Basilea, a ArtBasel 2011.In questo periodo di tempo ha portato avanti progetti personali in Italia e all’estero ricevendo riconoscimenti  di rilievo sia nazionali che internazionali. Le sue foto sono apparse in alcune pubblicazioni, tra cui Internazionale, National Geographic, Geo, Southeast Asia Globe, Indipendent, Sguardi, The Australian, The Guardian, The Telegraph, CameraRaw, TheTripMagazine. Co-fondatore nel 2015  di Tao Photo s.r.l.s., una società dedicata alla diffusione della cultura e delle attività fotografiche attraverso corsi, workshop e viaggi fotografici.